lunedì 12 aprile 2021

La principessa si salva da sola (A. Lovelace)

Amanda Lovelace è una poetessa che ha catturato l'attenzione grazie ai social network. Ha messo nero su bianco frammenti della sua anima ed ha incuriosito l'editore americano di Rupi Kaur nonché di noti "Instapoets", i nuovi poeti che arrivano dalla rete.

Ed eccoli qui, i frammenti della sua anima.

Sono frammenti raccolti in un libro che porta alla luce un percorso di crescita personale e di consapevolezza di se', delle proprie potenzialità, della propria forza. Quella forza che non ha bisogno di nessun per emergere, come una principessa che realizza di poter diventare regina senza l'intervento di alcun principe azzurro. Bello, no?

Quello di Amanda è un invito a confidare nelle proprie capacità, a scoprire il propri talenti e a metterli a frutto seguendo un percorso che, seppur minato da dolori, perdite ed insuccessi, non si lasci in alcun modo portare in una diversa direzione da quella desiderata nel proprio intimo. 

E se nella prima parte del libro i suoi pensieri sono quelli di una bambina che è in perenne attesa del tanto declamato principe azzurro, pian piano le pagine appaiono intrise di difficoltà, disagio, di non accettazione, giudizi, fragilità. Tra le pagine si legge un percorso fatto di paure, delusioni ed anche di controsensi secondo il mio parare, soprattutto per quel che concerne il rapporto con sua madre. Un rapporto inizialmente conflittuale (ammetto che si tratta di una parte che mi ha toccata molto da vicino, avendo una figlia adolescente ed uno pre-adolescente) che sfocia, poi, nella profonda mancanza e nella malinconia. Poi il rapporto con l'amore, con chi tale amore incarnava o credeva di incarnare fino ad arrivare al riscatto che passa solo per l'accettazione e valorizzazione della propria persona, delle proprie capacità e caratteristiche come talenti da spendere senza se e senza ma, per conquistare il proprio posto del mondo.

Il messaggio è chiaro: non è facile ma è possibile. Non ci saranno principi azzurri a sguainare la spada lungo il cammino ma perché una donna dovrebbe avere bisogno di ciò per trovare la propria dimensione?

Nella parte finale del libro ho trovato un messaggio di speranza e parole motivazionali che trovo indispensabili per una generazione - gli adolescenti di oggi soprattutto... ma non solo per loro - sempre troppo chiusi in loro stessi e sempre più convinti che non ci sia una via d'uscita a quel malessere latente che una serie di situazioni e circostanze, oggi più che mai, hanno messo sul loro cammino.
***
La principessa si salva da sola
Amanda Lovelace
Sperling & Kupfer
195 pagine
14.25 copertina rigida - 9.99 Kindle

Nessun commento:

Posta un commento