martedì 22 ottobre 2019

Dieci piccoli indiani (A. Christie)

Cosa possono avere in comune dieci persone che non si conoscono tra loro (tranne due che sono marito e moglie) ma che si trovano a vivere una singolare esperienza su un'isola nella quale sono stati invitati da un personaggio sconosciuto? 
Apparentemente niente. Ed è proprio questo che appare lampante ai loro occhi nel momento in cui si trovano all'interno di una splendida villa che sorge su una suggestiva isola. 

Il giudice in pensione Lawrende John Wargrave, la giovane Vera Elisabeth Claythorne, l'ex capitano ed esploratorie Philip Lombard, l'anziana signorina Emily Caroline Brent, il generale veterano della prima guerra mondiale John Gordon Macarthur, il medico chirurgo Edward George Armstrong, il ricco rampollo inglese Anthony James Marston, l'ex agente di polizia William Henry Blore, il maggiordomo Thomas Rogers e sua moglie Ethel: tutti vengono invitati sull'isola da un fantomatico e generoso proprietario che dimostra di conoscerli bene, tanto da formulare inviti piuttosto dettagliati con riferimenti credibili. Lui, però, il misterioso signor U. N. Owen, sull'isola non si fa vedere.

Ben presto realizzano che i conti non tornano.
Cosa ci fanno su quell'isola?
Chi li ha convocati e perchè?

La situazione si complica quando, tutti radunati in una stanza, sentono una misteriosa voce che attribuisce ad ognuno un delitto.
Ognuno, sostiene quella voce misteriosa, ha un delitto di cui rendere conto, una colpa più o meno recente, da pagare. Tutti e dieci sono pronti a rigettare le accuse ma la situazione che viene a crearsi è paradossale: ognuno di loro sa di avere davvero qualche cosa di cui non andare fiero e, pur non avendolo mai ammesso prima, tutti iniziano a rimettersi in discussione anche dopo tanti anni da vecchi fatti.

E cosa ha a che fare con una situazione del genere la presenza di una filastrocca infantile che parla di dieci indiani che muoiono, uno dopo l'altro, fino ad estinguersi? 
 
E quelle statuine di dieci negretti in cui gli ospiti si imbattono, saranno poste in quella villa a caso?
Ben presto scopriranno che non è così perchè uno dopo l'altro, e secondo i versi della filastrocca, i dieci ospiti perderanno la vita.

Agatha Christie ha scritto un piccolo capolavoro del giallo di tutti i tempi. Non devo certo essere io a dirlo. Con una narrazione semplice e scorrevole conduce il lettore lungo un cammino in costante salita, dove la tensione aumenta di pagina in pagina fino a portarlo a livelli d'ansia inimmaginabili all'inizio. Tutti dubitano di tutti. Ognuno teme per la sua vita e cerca di comprendere cosa possa essere successo e cosa stia per accadere. Ognuno - e non importa la provenienza sociale, non importa il mestiere svolto o la fama accumulata negli anni - si trova a fare i conti con la sua coscienza in modo più o meno consapevole, secondo un disegno studiato a tavolino da una mano omicida che non si riesce a capire a chi appartenga. In un'abile caccia al colpevole, qualcuno cerca di fare giustizia riportando a galla colpe, più o meno reali, in gente che tali colpe aveva del tutto rimosso ma non dimenticato.
 
Gran bel libro, non c'è che dire. Nell'edizione che ho letto io - Oscar Mondadori nella collana junior - la traduzione rende alla perfezione i ritmi del racconto senza termini troppo farraginosi o desueti. Essendo un libro piuttosto datato credevo di trovare termini complicati e in disuso, come spesso accade nei classici. Non è stato così.
 
Il finale? Una sorpresa anche se ad un lettore attento l'autrice mette a disposizione dettagli che lo potrebbero portare sulla giusta strada da un certo punto della lettura in avanti.
Non dico altro per non togliere il gusto della lettura.
Giallo intramontabile. L'autrice non ha bisogno di scene cruente, di violenza all'ennesima potenza o di descrizioni macabre per rendere l'idea ed alzare il livello di tensione nel racconto. E' un libro adatto anche a giovani lettori - non a caso si stratta della collana Junior - e credo che possa essere un ottimo modo per iniziare ad apprezzare il genere.
***
Dieci piccoli indiani
Agatha Christie
Oscar Mondadori collana Junior
230 pagine
8.50 euro

2 commenti: