domenica 21 gennaio 2018

Barattolo del sorriso 2018

Quest'anno me la sono presa un po' comoda ma non manco all'appuntamento con il Barattolo del Sorriso.
Li abbiamo preparati sia io che mia figlia dopo aver aperto quelli dello scorso anno.
Chi mi segue dovrebbe ricordare di che si tratta: un barattolo nel quale inserire un fogliettino con su scritto il titolo, l'autore e le pagine di ogni libro che si legge nel corso dell'anno.

Questo è il terzo anno in cui partecipo. Nel 2017 si è aggiunta la variante di aggiungere anche un euro assieme ad ogni fogliettino in modo da avere, all'inizio dell'anno, un certo gruzzoletto da reinvestire in libri.

A conti fatti, ho trovato 124 bigliettini (ed un'uguale quantità di euro) per un totale di... 37.207 pagine. Il libro con più pagine è stato Il lepoardo di Jo Nesbø con 757 pagine seguito da Il cavaliere d'inverno con 699. Lunghi ma entrambi molto belli seppur di due generi completamente diversi.
Rispetto al 2016 ho letto 5 libri in meno ma 6284 pagine in più.
Numeri a parte, che poi non sono certo quello che contano in fatto di letture, posso dire di aver scoperto parecchi autori che mi hanno positivamente colpita ma anche di averne letti altri decisamente da bocciare.
Fortunatamente sono stati più i libri belli rispetto a quelli brutti o bruttini.

Anche mia figlia ha aperto il suo, di barattolo (che purtroppo non sono riuscita a fotografare con i suoi bigliettini): 24 in tutto, pari somma in euro. Niente male per essere una dodicenne superimpegnata. Lei ne è stata contenta ma ha già dichiarato di volersi superare nel 2018. Ce la farà? Tra un annetto circa lo sapremo.

Ed ora veniamo ai nuovi barattoli per le letture di quest'anno. Il mio è piuttosto semplice e rustico ma mi piace molto.

Il suo è decisamente più romantico ed anche un po' peloso visti i dettagli che ha aggiunto con l'aiuto di mia madre che si è prestata a farle da assistente.
Ora non resta che riempirli. Io non posso negare di avere già iniziato.
Lei è sul punto di inserire il primo bigliettino.

E gli euro da spendere in libreria? Bhè, non abbiamo ancora deciso cosa comprare. Per ora siamo alle prese con quelli che avevamo in casa non letti e con alcuni prestiti giunti direttamente dalle biblioteche della zona. A proposito, mi rendo conto di aver perso l'abitudine di rendere conto dei nuovi arrivi... Dovrò rimediare. In altro post! 
Buone letture!

Nessun commento:

Posta un commento