mercoledì 30 dicembre 2015

Prendi un lettore e mettilo in vetrina!

Il 2015 si chiude, per me, con la partecipazione ad una iniziativa lanciata da una libreria della zona: la vetrina della libreria Mondadori di Civitanova Marche (MC) nel periodo Natalizio si è animata grazie a tanti lettori che hanno accettato di "mettersi in vetrina" per mezz'ora, leggendo un libro.

Potevo forse mancare?
Mentre mia figlia era occupata a scegliere un libro da acquistare - e, come sua madre, ci mette sempre un sacco di tempo a decidere - io ho approfittato della poltrona rossa libera in vetrina e per una mezz'oretta mi sono dedicata alla lettura.

E' stata un'esperienza particolare: la curiosità di molti è stata stuzzicata dalla lettrice in vetrina. Non che fosse un bello spettacolo da vedere, imbacuccata com'ero... ma vedere una persona "vera" che sfogliava una pagina dopo l'altra e si soffermava a leggere un libro ha incuriosito parecchi.

Ed io?
Bhè... inutile dirlo. Quando leggo... leggo. Difficile distrarmi soprattutto quando ho tra e mani un libro che mi prende particolarmente. E trattandosi di La casa degli spiriti della Allende è stato proprio così.
E' stata una bella esperienza: un lettore in vetrina per dimostrare quanto sia bello vivere un'avventura che ti estranea da tutto il resto, quanto catturi una bella storia, quanto il tempo passato a leggere non sia affatto tempo perso.

La proprietaria della libreria ha proposto tale iniziativa promettendo, in cambio di mezz'ora di lettura in vetrina, uno sconto del 15% su un acquisto. A me l'idea è piaciuta non tanto e non solo per lo sconto (che comunque fa sempre comodo) quanto per vivere un'esperienza nuova e, secondo me, molto riuscita.
In tanti si sono avvicendati sulla poltrona rossa, di mattino e di pomeriggio, grandi e piccini, amanti di gialli così come amanti delle storie d'amore, dei fantasy come delle storie vere. Quando sono arrivata io in libreria la poltrona era vuota. Non mi ero prenotata per leggere in vetrina ma visto che non c'era nessuno in quel momento ho chiesto al proprietario di potermi accomodare, in attesa che mia figlia scegliesse. 
Le ci ha messo una ventina di minuti a scegliere i libri di suo gradimento e, pazientemente, mi ha aspettata iniziando a sua volta a sfogliare i suoi libri nuovi.

Esibizionismo? 
Io non la vedo così. 
Amanti della lettura - adeguatamente stimolati - hanno voluto dare una testimonianza del loro amore per i libri partecipando ad una iniziativa particolare, carina, originale che ha permesso di incuriosire i passanti e di catturare il loro sguardo verso il mondo dei libri. 
Se non ho capito male si tratta di un'esperienza proposta tempo fa in una libreria canadese, approdata in questo periodo natalizio anche dalle mie parti.

Mi piace chiudere così il 2015... Con riflettori puntati su chi ama la lettura. Che sia io o un'altra persona poco importa. Se può servire ad incuriosire e ad alimentare la voglia di leggere in qualcun altro, va più che bene!

BUON ANNO E BUON LETTURE

1 commento:

  1. simpatica iniziativa.. e nessun esibizionismo ...buon inizio anno !

    RispondiElimina