martedì 30 agosto 2011

Mr Zuppa Campbell il pettirosso e la bambina (Fannie Flagg)

E' il secondo libro di Fannie Flagg che mi capita tra le mani e devo dire che mi è piaciuto più del primo. Mr Zuppa Campbell il pettirosso e la bambina è un libro che mi è arrivato nell'ambito dell'iniziativa di Ely dei Libri Vagabondi e prima di lui avevo letto Torta al caramello in Paradiso arrivato anch'esso per la stessa via.

Lo stile di scrittura è fluido, semplice ed efficace. Tanti i personaggi proposti, tutti pronti ad interagire tra loro per creare una storia molto particolare. Una bella favola - così mi è sembrata la storia di Mr Zuppa Campbell - nella quale prevalgono i buoni sentimenti e i piccoli miracoli in cui non si spera più. Un libro di agile lettura, letto in pochi giorni e capace di trasmettere serenità, positività e speranza per un epilogo positivo anche alle situazioni più difficili.
So perfettamente che nella vita non sempre è così ma una lettura che permetta di viaggiare con la fantasia in un luogo idilliaco, sereno, ristoratore non può che fare bene, se non altro a livello emotivo.
Mr Zuppa Campbell è un personaggio senza passato o quasi. E' vissuto sempre in attesa di qualche cosa e non può certo dire di aver vissuto appieno. Si è lasciato andare al vizio del fumo e della bottiglia, ha un matrimonio fallito alle spalle e gli resta poco da vivere. Da qui la necessità di trasferirsi in un luogo salutare, che possa se non altro contribuire a rendere più sereni i suoi ultimi mesi di vita. Molto scettico, sceglie una meta che gli viene descrtitta come paradisiaca da un vecchio volantino... Ed inizia la sua storia a Lost River.
Jack è un uccellino molto speciale. Viene impallinato da due ragazzini che vorrebbero farlo fuori tanto per divertirsi ma le mani ed il grande cuore di Roy lo salvano da morte sicura. Diventa la mascotte di Lost River ed anche qualche cosa di più.
Patsy è una bambina che vive nella misera, affidata ad una donna che ben presto coglierà l'occasione per sbarazzarsi di lei, verrà accolta dalla comunità di Lost River proprio come è accaduto a Jack. La sua storia personale avrà una svolta proprio come quella di Mr Campbell...

Sono tanti altri i personaggi che vengono dipinti in un quadro dalle tinte brillanti scelte dall'autrice per dare vita ad un mondo a parte. Un luogo in cui la serenità, la bontà d'animo, l'aiuto reciproco e l'amicizia fanno dimenticare i problemi e le difficoltà di ognuno.
E' una storia a lieto fine che ha il sapore della favola ma la cui lettura fa bene al cuore.

La copertina del libro richiama molto l'altro libro che ho letto di Fannie Flagg e devo dire che ora sono piuttosto curiosa rispetto a quello che è stato il suo successo più grande - arrivato anche in tv - e che risponde al nome di Pomodori verdi fritti.

Ora il libro è pronto a ripartire per la prossima destinazione, accompagnato dal notes in cui ho lasciato un mio pensiero personale e su cui anche chi ha letto il libro prima di me ha fatto la stessa cosa. Bella iniziativa, quella di Ely!

Dimenticavo un dettaglio: come nell'altro libro, al termine del romanzo viene proposto un ricettario con tutte le ricette delle pietanze che vengono nominate durante la narrazione. Ricette vere!
***
Mr. Zuppa Campbell il pettirosso e la bambina
Fannie Flagg
Bur Rizzoli
8.40 euro

5 commenti:

  1. Ho letto tutti i libri della Flagg e tutti, chi più chi meno, hanno un po' il sapore della favola! Ma quello che più mi è rimasto nel cuore è "Torta al caramello in Paradiso"!

    RispondiElimina
  2. Mi ispira parecchio questo titolo, ed è bellissima l'iniziativa di libri vagabondi, non la conoscevo!
    Ti ho lasciato un commento nel post: e tu che libro porti al mare?.....vuoi partecipare al mio giveaway?vieni a trovarmi!

    RispondiElimina
  3. Pomodori verdi friti è uno dei miei film preferiti. Sono sicura che ti piacerà. Sono già tornata da Roma e spero poter riprendre il ritmo normale per quanto riguarda a scrivere e leggere i blog. Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  4. mi ispira molto questo libro!
    spero sia facile da trovare. :-)
    Ciao Stefania.

    RispondiElimina