venerdì 23 gennaio 2015

La grande fabbrica delle parole (A de Lestrade - V. Docampo) Venerdì del libro

So di non essere molto originale in questo Venerdì del libro ma, pur correndo il rischio di ripetere cose già dette, scritte e lette nella rete e non solo, consiglio il libro La grande fabbrica delle parole.

L'avevo in mente da tempo... ma solo a Natale mi sono decisa a comprarlo. Non l'ho messo sotto l'albero di Natale, nemmeno nella calza dei miei figli ma l'ho dato loro senza alcuna concomitanza con ricorrenze di alcun tipo. Avevo voglia di comprare per loro un bel libro ed ero certa che non avrei sbagliato. L'ho comprato nel periodo natalizio, questo è vero, ma l'ho dato ai bambini in un giorno intermedio, tra Natale ed Epifania...

E' un libro di una dolcezza unica con immagini stupende. Impossibile non restare affascinati sia che a lasciarsi rapire sia un piccolo lettore o uno un po' (o anche parecchio) più grande.
Alla puntuale domanda "...mamma cosa ci leggi?" che oramai è diventata d'ordinanza in casa nostra prima di andare a letto, quando ho preso in mano questo libro i miei figli - soprattutto l'ometto di casa - ha osservato la copertina in silenzio... poi ha voluto sfogliare il libro prima che iniziassi a leggere ed ha notato che c'è poco testo. 
"Ma ci leggi così poco?" è stata la sua immediata reazione... Posto che lui dopo due righe, ultimamente, già dorme, io gli ho chiesto di pazientare perchè sarebbe stata una storia, seppur breve, bellissima.

E la mia promessa - fatta per conto del libro - non è andata perduta. 

Nel paese in cui le parole si devono comprare per poi inghiottirle, prima che possano uscire dalla bocca degli abitanti di quello strano posto, si consuma una tenera storia di parole dette e non dette, tra Philéas e Cybelle.
Lui l'ama. Eh si... è innamorato di lei. Ma non ha parole a sufficienza per dirglielo. 
Ce la farà a comunicare con lei in modo tale da farle capire cosa prova? 
Riuscirà a conquistarla o dovrà cedere il passo davanti ad Oscar che di soldi ne ha molti e può spendere per lunghi discorsi d'amore?

E' un libro che credo non possa mancare nella libreria dei più piccoli ma che ho letto con molto piacere anche io, che sono parecchio lontana dall'età dell'infanzia.

Le illustrazioni... che dire? 
Bellissime! Parlano da sole.
I volti dei protagonisti sono carichi di tenerezza... 
Non si può non amarli a prima vista.
A me è capitato così.

Lo consiglio caldamente. E' edito da Terre di mezzo ed io l'ho comprato da un sito di vendita di libri on line: mi è arrivato con la copertina flessibile ma so che lo si può trovare anche con copertina rigida. Quest'ultima sarebbe più elegante, più rifinita... ma anche con la copertina flessibili è e resta un bellissimo libro. Era in vendita solo la versione con copertina flessibile e non ci ho pensato su più di tanto per metterlo nel carrello. A distanza di un mese, avendolo riposto nella libreria tra altri libri e preso in mano più volte, ho notato che la copertina si è un po' rigata ma il libro non può essere considerato affatto come rovinato. Porta su di se i segni dell'utilizzo, del riposizionamento tra altri volumi... ma ci può stare.
*** 
La fabbrica delle parole
Agnès de Lestrade - Valeria Docampo
Terre di Mezzo Editore
8.00 euro

18 commenti:

  1. Con "La grande fabbrica delle parole" si va sempre sul sicuro, eh? È stato il primo libro per bambini che ho comprato... per me stessa! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che noi l'abbiamo preso "da grandi" visto che i miei hanno 9 e 7 anni... ma ci è piaciuto comunque!

      Elimina
  2. p.s.: In commercio qui esiste anche una "versione regalo", dal formato più ridotto e con copertina rossa rigida: molto bella anche quella!

    RispondiElimina
  3. Uffa avevo scritto un poema, poi mi ha chiesto l'accaount e ora sono tornata qui e non c'è nulla!
    Per cui sintetizzo il mio pensiero come segue: sono felice che l'abbia recensito pure tu, perché se i tuoi figli che sono anche più grandicelli hanno apprezzato la lettura... vuole dire che alla portata della Primaria, giusto?
    Mi sa che ti chiamerò sett prox;-)
    Buon fine settimana e a prestoooooooo
    e grazie per questa bella recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, a noi è piaciuto... il messaggio che lancia se i bambini sono troppo piccoli è meno comprensibile ma resta la bellezza delle immagini che, comunque, meritano.

      Elimina
  4. Non importa se la tua proposta non è originale, vero che è un libro che è stato recensito da tante persone, ma è così bello che tutti dovrebbero leggerlo! Concordo con te: un libro di una dolcezza infinita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle faccini... quegli occhietti!!! Davvero dolci....

      Elimina
  5. Non lo conoscevo proprio, lo cercherò. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo essere sincera: in libreria non mi ero mai imbattuta in questo libro ma ne avevo sentito tanto parlare nella rete. Avevo anche grosse aspettative che non sono andate deluse.

      Elimina
  6. Bellissimo, lo avevo recensito anche io ed è un libro che non lascia indifferenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sarà uno di quelli che resteranno nel cuore anche quando saranno piu' grandi.

      Elimina
  7. Noi non l'abbiamo ancora letto ma è un pò che leggo recensioni entusiaste su questo libro! Lo cercherò, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che sulle prime sono rimasta un po' delusa dalla copertina flessibile... Quella rigida avrebbe dato un "tono" diverso al libro ma poi... alla fine... è il contenuto che conta ed anche così si presenta molto bene...

      Elimina
  8. Mi piace! Ne ho letto in giro e già mi aveva colpito, ora mi confermi la sua bellezza :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si... ho aggiunto la mia voce al coro!

      Elimina
  9. Bellissima recensione. Noi dobbiamo ancora leggerlo e a quanto pare dobbiamo assolutamente rimediare! ˆ_ˆ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e poi, ora che ci penso, si tratta di una bellissima storia di amore... merita davvero, di quelle che toccano il cuore con semplicità!

      Elimina
  10. Neanche io lo conoscevo e ora lo metterò nella mia lista personale, perché la storia mi pare bellissima e le tue parole convincono!!!

    RispondiElimina