venerdì 4 novembre 2016

Paper Magician (C. N. Holmberg) - Venerdì del libro

Ho finito di leggere il libro Paper Magician di Charlie N. Holmberg qualche giorno fa ed ho tenuto la recensione al calduccio per oggi, per questo primo Venerdì del libro del mese di novembre.
Sincera sincera? All'inizio ho pensato che non fosse nelle mie corde e la lettura è iniziata mooolto lentamente. Non amo particolarmente i fantasy per cui ho iniziato con qualche titubanza. 
Sbagliavo.

Quella di Ceony è una storia fantastica che avvolge il lettore in una particolare aura magica. Una storia che cattura, che coinvolge e che pora il lettore fino alla fine tra mille peripezie ed avventure.

Ceony è una giovane apprendista presso lo stravagante mago Emery Thane. Lei non vorrebbe essere lì', a dire il vero. Non vorrebbe legarsi per sempre alla carta ma vorrebbe fare la fonditrice e fare magie ben diverse da quelle - piuttosto insignificanti (così pensa) - che invece potrà fare con la carta. Ma sarà proprio la carta la chiave di volta nella sua vita. Non il metallo. 

Ceony, ancora pressochè digiuna di magie con la carta se non per qualche rudimento, si troverà a fare una scelta importante: quando Lira, che pratica arti magiche proibite, toglierà al Maestro Thane il suo cuore, la giovane apprendista sceglierà di salvarlo e, per fare questo, gli metterà nel petto un cuore di carta, fatto con le sue mani. Non potrà resistere a lungo, però, con un cuore di quel tipo. Ceony lo sa bene. E' per questo, per salvargli la vita, che affronta un viaggio non privo di difficoltà sfiderà Lira per strappare Emery alla morte. Quell'uomo che, subito considerato stravagante, inizierà a conoscere e ad apprezzare proprio durante la sua avventura visto che si troverà imprigionata nel suo cuore. Tra ricordi, speranze, gioie e paure, Ceony farà un viaggio nell'anima dell'uomo che inizia ad amare e sarà costretta anche a fare un viaggio nella sua, di anima.

L'autrice, perchè di un'autrice si tratta, con dovizia di particolari e con descrizioni minuziose, porta con se il lettore che si trova davvero a vivere assieme a Ceony quelle fantastiche avventure. Si trova a tremare con lei, a gioire con lei, a piangere con lei. Ed è davvero un romanzo coinvolgente.
Mi è piaciuto e lo consiglio.                      
E' una storia di magia ma anche una storia d'amore.
E' una storia che, semplicemente, cattura.

Durante la lettura mi è parso davvero di vedere quelle creaturine di carta che nascevano dalle mani di Ceony prendere vita. Mi è sembrato di sentire un cane latrare. Mi è sembrato che tutto attorno a me diventasse improvvisamente più scuro per poi piombare nella luce più candida del mondo. Coinvolgente pur nel suo essere fantastico. Non posso dire altro.

Un dettaglio mi è balzato agli occhi: l'uso piuttosto ripetuto di verbi come "grugnire" per dare forza a delle espressioni piuttosto frequenti. Ma non lo faccio presente come un difetto quanto, più, come una caratteristica lessicale per dare forza a determinate scene.

So che  da questo racconto si è poi sviluppata una trilogia e credo proprio che non mi lascerò scappare le altre due tappe della storia anche se, va detto, questa si regge in piedi da sola. E' una storia che inizia e che finisce, che può essere gustata appieno anche senza dover per forza leggere gli altri due. Ma se la storia piace, perchè non andare alla ricerca di altre avventure di Ceony ed Emery?

Questo libro è uno dei bonus assegnati nell'ambito della quarta tappa della Challenge Le Lgs sfidano i lettori.

6 commenti:

  1. Adoro la magia.
    Grazie per il consiglio...
    Vivy

    RispondiElimina
  2. ho amato tantissimo tutta la trilogia e come te mi sembrava di vedere creature di carta ovunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un cagnolino di carta lo vorrei anche io... ;-)

      Elimina
  3. Sai che fai venir voglia di fantasy

    RispondiElimina
  4. Tra la tua recensione e quella di Maris oggi mi è venuta voglia di fantasy! E poi io adoro la carta!

    RispondiElimina